NoteRisparmia con un impianto fotovoltaico
NoteRisparmia sui costi dell'energia elettrica con un impianto fotovoltaico grazie agli incentivi o la detrazione del 50%.
NoteAttesta la verifica delle prestazione energetica del tuo immobile con un Attestato di certificazione energetica.
NoteRisparmia sulle bollette di energia termica e sui costi dell'installazione di un impianto termo solare grazie al conto termico del GSE.
  • 1
  • 2

Registro Siciliano FV

Registro Siciliano FV

Il 12/06/2013 dalla Regione Sicilia è stato pubblicato il D.A 215, con il quale è stato istituito il Registro regionale delle Fonti Energetiche Rinnovabili sul territorio della Regione Siciliana.

APE

APE

Con il Dl. 63/2013 L'ACE viene sostituito dall'ACE; Inoltre viene modificato tutto l'art.6 del dlgs.192/2005

Conto Termico

Conto Termico

Con il DM 28 dicembre 2012 gli impianti termici possono usufruire di incentivi legati agli interventi di risparmio ed efficienza energetica. devo cambiare la fig. con una tabella fatta da me...

Autocertificazione

Autocertificazione

L'art.2 comm.4 del nuovo decreto del 22-11-2012 , pubblicato in Gazzetta Ufficiale, con il quale il ministero dello Sviluppo economico ha modificato le Linee guida nazionali per la certificazione energetica...

Rinnovabili

RisorseAlternative2Ageenergy perchè il sito tratta argomenti di energia rinnovabile,fotovoltaioco e di risparmio energetico (APE).Sin dal lontano Dicembre del 1997 con il protocolo di Kyoto livello mondiale è cresciuta la sensibilità per l'inquinamento terrestre e i paesi industrializzati si sono impegnati a ridurre entro il 2012 del 5,2% rispetto al 1990. Dal protocollo erano esclusi i paesi in via di sviluppo proprio per non allargare ulteriormente la forbice di sviluppo che divide il Nord del Mondo dal Sud. Per far entrare in vigore il protocollo era necessario che i Paesi sottoscrittori coprissero almeno il 55% dell'emissioni dei gas serra di tutto il mondo.Fino al 2004 l'accordo era rimasto sospeso per non aver raggiunto la fatitica soglia del 55%.Ma proprio nel 2004 grazie all'adesione della Russia, responsabile del 17,5% delle emissioni mondiali dei gas serra, si è suoperato il limite previsto.Da sottolineare come ancora oggi sono volutamente fuori dall'accordo paesi come gli USA e Cina responsabili l'uno del 36% di emissioni dei gas e l'altro un'altra percentuale considerevole di emissione dei corrispondenti gas dovuti alla sua forte e incontrollata crescita industriale. Tutto ciò oggi ci porta ad aver un maggiore consapevolezza della necessità di uno sviluppo sostenibile, coscienza di cui non solo hanno preso gli stati aderenti al protocollo di Kyoto e che poi hanno leggiferato in maniera opportuna per regolare le emissioni dei gas serra e agevolando le'impiego di risorse alternative fra cui pure le rinnovabili (Sole,Vento,Mare).